Chiamaci al num: 800774709 - Mail: info@lizardmed.eu
03ottLa prevenzione di infortuni negli sportivi e negli anziani Ce ne parla la dottoressa Anja Stamm, Lugano, specialista in Chirurgia ortopedica ed Ortopedia, che, oltre alla terapie classiche, impiega l’agopuntura e la pedana posturometrica e stabilometrica Lizard. Insieme al…

Ce ne parla la dottoressa Anja Stamm, Lugano, specialista in Chirurgia ortopedica ed Ortopedia, che, oltre alla terapie classiche, impiega l’agopuntura e la pedana posturometrica e stabilometrica Lizard.
Insieme al marito, il Dr. Bernd Wollmann ha scritto l’e-book “La medicina cinese a portata di mano”.

 

Spesso ci si rivolge ad uno specialista quando il “danno ormai è fatto”. Che importanza ha un approccio preventivo in ortopedia?

Un approccio preventivo in ortopedia è molto importante perché è possibile diminuire notevolmente il rischio di infortunio. Un fattore molto importante è per esempio la postura e la rieducazione muscolare in generale.

 

Gli sportivi e gli anziani sono due categorie a rischio infortuni. Perché?

Per lo sportivo è la dinamica dei movimenti dei vari tipi di sport oppure anche movimenti ripetitivi unilaterali e per l’anziano spesso la mancanza di forza muscolare associato eventualmente  all’osteoporosi oppure alterazioni degenerative che aumentano il rischio di infortuni.

 

In che modo valuta questo rischio?

Con l’esame clinico ortopedico che include la mobilità delle articolazioni, della colonna vertebrale, dello stato neurologico, secondo necessità eventualmente degli esami radiologici e un’analisi della postura. Impiego spesso come mezzo diagnostico aggiuntivo la pedana stabilometrica che dà informazioni dettagliate sull’appoggio del piede, un eventuale sovraccarico unilaterale ed eventuali problemi dell’equilibrio.

 

Come si dovrebbe ridurre il rischio di infortunio?

Dopo la valutazione come descritto sopra si può ridurre il rischio di infortunio abbinando terapie individuali secondo le esigenze di ogni paziente, per esempio una rieducazione muscolare individuale che non è idonea soltanto per gli sportivi ma anche per la terza età sapendo che una muscolatura allenata aumenta anche la massa ossea e diminuisce notevolmente il rischio di cadere.

 

Grazie

 Autore: Silvia Zanfrini